All for Joomla All for Webmasters

News

Il Master in Marketing e Management dello Sport

organizza

SPORT, DIGITAL E NUOVE PROFESSIONALITÀ

10 Maggio 2018 ore 14,30

Sala del Consiglio – Facoltà di Economia

Università di Roma Tor Vergata, Via Columbia, 2.

Roma Tor Vergata – il Master Universitario in Marketing e Management dello Sport giunto alla XVII edizione, nell’ambito della Settimana della Cultura Sportiva dell’Ateneo di Roma Tor Vergata, organizza una Tavola Rotonda intitolata: Sport, Digital e nuove Professionalità.

L’evento a cui parteciperanno numerosi esperti del mondo sportivo si terrà Giovedì 10 maggio dalle 14.30 (fino alle 17:00) presso la Sala del Consiglio della Facoltà di Economia dell’Università di Roma Tor Vergata.

La rivoluzione digitale ha invaso tutti i campi della vita sociale. L'economia, le imprese, la scuola, le città, la cultura, la politica e anche lo sport: niente è rimasto escluso dal cambiamento. Ma, soprattutto, è cambiato il mondo del lavoro modificando alcune professioni o creando profili completamente nuovi. La Tavola Rotonda vuole analizzare e rispondere da diversi punti vista professionali alle domande: A quali professioni lo sport si sta aprendo?  Quali sono le nuove digital soft skills? Quali sono le prerogative di know how e formazione per avere un approccio professionale alle nuove tecnologie e le nuove piattaforme mediatiche di comunicazione? 

Per lo sport le nuove professioni digitali e di customer/fan experience approfondiscono alcuni tra i lavori più richiesti dal mercato: dai creatori di contenuti ai gestori di Social Media e Community online, dai Digital PR e Digital Advertiser ai Web Analyst e agli specialisti di Reputation, per chiudere con i SEO, esperti di visibilità sui motori di ricerca, e i Data Scientist, veri e propri trend setter dei dati digitali.

Con il saluto introduttivo del Direttore del Master Marketing e Management dello Sport, Simonetta Pattuglia e del Direttore del Centro Interdipartimentale di Scienze e Cultura Dello Sport dell’Università di Roma Tor Vergata, Sergio Bernardini, inizierà la discussione della Tavola Rotonda.

A seguire, gli interventi di: Fabio Lalli - CEO di IQUII Digital Company; Elisa Guarnieri - PR Manager Hubcomm; Marcel Vulpis - Direttore di SportEconomy. Alessandra Ortenzi - Founder& Digital Sport Trainer Sportdigitale.

La Tavola Rotonda si rivolge a tutti gli operatori del sistema sportivo, siano essi in organismi privati o pubblici, professionistici o amatoriali, nazionali o locali, interessati a sviluppare competenze di management e marketing orientati alla sostenibilità socio-economica, oltre che sportiva, in un contesto sempre più competitivo.

La Tavola Rotonda si inserisce nella Settimana della cultura sportiva dell’Università di Roma Tor Vergata che per l’edizione 2018, si terrà dal 7 all’14 maggio, e ridisegna, in un percorso interdisciplinare tra le diverse Facoltà dell’Ateneo di Roma Tor Vergata, lo Sport, come orizzonte di inclusione sociale e culturale, e intende stimolare una riflessione riguardo al ruolo che le Università, e le Istituzioni tutte, hanno nella formazione ed educazione allo sport e sul loro valore aggiunto.

Il Master Universitario in Marketing e Management dello Sport giunto alla XVII edizione, si fonda su un significativo know how, accumulato, dimostrato e testimoniato con attività di formazione, ricerche e pubblicazioni effettuate a partire dal 1995, che garantisce la collaborazione di molti partner aziendali ed istituzionali, e da un tasso di placement del 98% tra i laureati. L’attività formativa è stata progettata per approfondire le tematiche relative allo sport marketing: strategie e piano marketing; new media, web marketing e social media marketing; brand management, ufficio stampa e media relations; Corporate Social Responsability; organizzazione e comunicazione interna, e molto altro ancora. Interdisciplinarità, flessibilità, internazionalità, tecnologia, lavoro di gruppo, in diretta collaborazione con le diverse realtà aziendali ed istituzionali del network sportivo, sono le caratteristiche principali di un approccio innovativo che si realizza mediante dieci moduli didattici, uno stage, lo studio individuale e di gruppo pari a 1.500 ore complessive. 

I dieci moduli riguardano le seguenti tematiche: Introduzione allo sport management, Domanda e offerta di sport: aspetti quantitativi, qualitativi, etici, Organizzazione e marketing di eventi sportivi, Progettazione e gestione degli impianti sportivi, Marketing e sponsorizzazioni, Aziendalizzazione delle organizzazioni sportive, Comunicazione e media sportivi, IT e internazionalizzazione nello sport, Strategie e organizzazione, Pianificazione e controllo delle attività.

 

 

Il Presidente, il Consiglio Direttivo, la Segreteria e tutti gli Atleti del Centro Sportivo Universitario esprimono il loro cordoglio alle famiglie per la tragica scomparsa di Alessia Atzori e Andrea Petrucci studenti del nostro Ateneo iscritti al terzo anno di Medicina e Chirurgia, avvenuta martedì 6 Marzo 2018 nel Frusinate (Ceccano).

Roma, 22 febbraio 2018 - Cambiare passo per salvare la Terra: è questo il senso di 'M'illumino di meno', giunta alla 14esima edizione, la grande campagna di sensibilizzazione ideata dal programma radiofonico Caterpillar per la 'Giornata del risparmio energetico' e quest'anno dedicata alla "bellezza del camminare".

Nel nostro Ateneo l’appuntamento è stato presso la facoltà di Ingegneria che ha visto una grande partecipazione tra studenti e docenti e di certo non poteva mancare il grande sostegno del CUS Roma Tor Vergata, ben felice di essere presente attivamente a questo evento.

Caccia al Kwh!
Dalle ore 18 alle ore 20, i partecipanti hanno compiuto il gesto simbolico di spegnere la luce e andare a piedi. L'obiettivo? Raggiungere simbolicamente la Luna entro domani. E sono 555 milioni i passi necessari. Una marcia, una processione, una staffetta, una maratona o una mezza maratona, un ballo in piazza o un pezzo di strada dietro alla banda musicale del paese necessari per raggiungere il nostro obbiettivo. Insieme possiamo.
Per un giorno pensiamo con i piedi, perché sotto i nostri piedi c’è la Terra e per salvarla bisogna cambiare passo.

 

 

 

 Stadio Benito Stirpe – Hall Conference

Frosinone, Viale Olimpia

 

Frosinone, 15 Gennaio – Il Master Universitario in Marketing e Management dello Sport stamane ha chiuso la sua XVI edizione presso lo Stadio Benito Stirpe di Frosinone con una Conferenza su: La gestione di un nuovo stadio di calcio “L’esperienza Frosinone Calcio”.

All’ evento hanno partecipato il Direttore del Master, Simonetta Pattuglia insieme al Presidente del Master, Sergio Cherubini che hanno introdotto l’incontro sottolineando l’orientamento formativo che il Master negli oltre 16 anni di vita ha seguito per assicurare a junior e senior una formazione sul marketing sportivo allineata ai più alti standard nazionali ed internazionali. “Il Master in Marketing e management dello sport prosegue verso la XVII annualità facendo sempre di più leva sull’intuizione iniziale - ha affermato il Direttore prof.ssa Pattuglia - ossia che lo sport non fosse solo strumento agonistico, o di education o di gestione del tempo libero, ma linguaggio e contenuto comunicativo e sempre maggiormente medium relazionale e di investimento di marketing per aziende ed organizzazioni e che si integrasse con esse e con le nuove piattaforme digitali. Il tempo ci ha dato ragione. Il management dello sport è oggi sistema complesso di processi, azioni, iniziative di tanti attori nella filiera come negli altri settori produttivi. Con lo sport -continua Pattuglia - tutti prima o poi vengono ad interagire e a colloquiare, sia per motivi di business sia per motivi relazionali e sociali. Noi siamo lì a continuare a preparare i professionisti che presidiano questo ambito”. Il Presidente del Master il prof. Cherubini ha proseguito dicendo “l'esperienza del Frosinone Calcio conferma in modo chiaro che è possibile costruire gli stadi anche in Italia se si ha una giusta logica professionale e non opportunistica. Ora la sfida prosegue con la necessità di avere una buona gestione dell'impianto e in questo c’è la necessità del contributo dell'intero sistema territoriale ma anche in questo l'incontro di oggi ci conferma che si è sulla buona strada”.

Sull’esperienza del Frosinone sul nuovo stadio il Presidente Maurizio Stirpe si è espresso dicendo “simbolicamente lo Stadio è realizzato per loro (per tutti i tifosi), concepito per lasciare qualcosa al nostro territorio. Lo Stadio non può essere mai considerato un obiettivo ma uno strumento, attraverso il quale si cementa l’identità del territorio, un vero santuario del territorio stesso, orientato a soddisfare i bisogni delle persone. Il nostro ‘business plain’ lo stiamo sviluppando attraverso questo concetto: deve essere una struttura di servizio. E non è stata concepita come una struttura da considerare punto di arrivo, al contrario deve essere un punto di avvio. Partendo da questa considerazione, possiamo dire che al momento siamo ancora al 30% dell’utilizzo totale dell’impianto. E chiunque abbia necessità di una struttura all’interno della quale sviluppare incontri e conferenze, noi siamo a completa disposizione”.

Il presidente del Frosinone già nelle passate edizioni – e più precisamente nel 2016 e nel 2017 – era stato autorevole ospite nei convegni tenuti presso la Facoltà di Economia dell’Università di Roma Tor Vergata. Ora, con lo Stadio realizzato e con “L’esperienza del Frosinone Calcio” nel 2016, proseguito con “Lo sviluppo degli stadi di proprietà in Italia: L’esperienza del Frosinone Calcio” del 2017 per arrivare nella sua location naturale a “La gestione di un nuovo stadio di calcio” di oggi.

Oltre al presidente Stirpe, per il Frosinone Calcio è stato relatore il direttore Marketing & Comunicazione-Rapporti Istituzionali, Salvatore Gualtieri, che ha portato la platea a conoscenza del progetto Experience Frosinone già avviato e volano di crescita del Frosinone 2.0. Hanno fatto seguito le parole del sindaco di Frosinone, avvocato Nicola Ottaviani, del Questore dottoressa Rosaria Amato e per il Provveditorato del dottor Pierino Malandrucco. A termine della conferenza la visita guidata dello stadio e delle sue strutture commerciali ha permesso agli studenti e agli intervenuti all’incontro di conoscere dal vivo i luoghi che fra imprimi in Italia ospiteranno, attività dello stadio tipiche di un contemporaneo luogo di “entertainment”: dalle strutture sportive “stricto sensu” intese, agli spogliatoi, allo sky box allo store, passando per la sala stampa e goss. 

L’obiettivo della conferenza è stato riflettere sulla complessità gestionale di uno stadio di calcio di proprietà di una società sportiva professionistica attraverso la molteplicità di relazioni che devono essere sviluppate per assicurare i migliori ritorni nell’ambito del sistema sportivo allargato, che coinvolge numerosi portatori d’interesse (stakeholders) fino ad arrivare alla popolazione del territorio interessato e alla loro qualità della vita.

Il Master Universitario in Marketing e Management dello Sport giunto alla XVII edizione, si fonda su un significativo know how, accumulato, dimostrato e testimoniato con attività di formazione, ricerche e pubblicazioni effettuate a partire dal 1995, che garantisce la collaborazione di molti partner aziendali ed istituzionali, e da un tasso di placement del 98% tra i laureati. L’attività formativa è stata progettata per approfondire le tematiche relative allo sport marketing: strategie e piano marketing; new media, web marketing e social media marketing; brand management, ufficio stampa e media relations; Corporate Social Responsability; organizzazione e comunicazione interna, e molto altro ancora. Interdisciplinarità, flessibilità, internazionalità, tecnologia, lavoro di gruppo, in diretta collaborazione con le diverse realtà aziendali ed istituzionali del network sportivo, sono le caratteristiche principali di un approccio innovativo che si realizza mediante dieci moduli didattici, uno stage, lo studio individuale e di gruppo pari a 1.500 ore complessive.

I dieci moduli riguardano le seguenti tematiche: Introduzione allo sport management, Domanda e offerta di sport: aspetti quantitativi, qualitativi, etici, Organizzazione e marketing di eventi sportivi, Progettazione e gestione degli impianti sportivi, Marketing e sponsorizzazioni, Aziendalizzazione delle organizzazioni sportive, Comunicazione e media sportivi, IT e internazionalizzazione nello sport, Strategie e organizzazione, Pianificazione e controllo delle attività.

Page 1 of 18

Via Columbia, 2 00133 - Roma

CUS Roma Tor Vergata

Centro Universitario sportivo dell'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata"

  • Indirizzo: Via Columbia, 2
  • CAP: 00133 Roma
  • Email: info@cusromatorvergata.it
  • Orari: 9.00-12.30

Consiglio direttivo

Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…